Lecce: al via il concorso internazionale "Medico e paziente incontrano l’arte"

LECCE. Grandi iniziative nella città di Lecce: arriva un progetto a cura dell’Ordine dei Medici di Lecce, su un'idea nata da una commissione che è stata creata ad hoc, che si interessa di arte, socializzazione e scienza e il cui responsabile è Cosimo Metrangolo, presidente Commissione Cultura- Arte- Scienza- Spettacolo- Ordine dei Medici di Lecce.
"L’evento verrà trasmesso in streaming" ha dichiarato il presidente dell’Ordine dei Medici, Donato de Giorgi "Poiché per la prima volta nel nostro territorio medici e pazienti si cimentano in un concorso che ha come oggetto l’arte. Il rapporto tra medico e paziente porta ad un arricchimento reciproco".
L’Arte e la Medicina sembra che non abbiano molto in comune, ma a pensarci bene non è così: il rapporto tra di esse è un rapporto ambivalente. Se da una parte la medicina deve assumere un rigore scientifico per garantire un corretto sviluppo di cura, dall’altra la medicina stessa è arte, in quanto è spesso un guizzo di genio che riesce a collegare molti elementi tra loro.
Il progetto "Medico e paziente incontrano l’arte" sarà dunque un evento produttore di umanità e di fiducia.
Il bando del concorso sarà portato a conoscenza di tutti i Medici d’Italia.
"Nonostante la tecnologia abbia aiutato la medicina, dall’altra parte ha tolto quello che era il rapporto fiduciario tra medico e paziente" ha dichiarato Cosimo Metrangolo "Prima il Medico accostava l’orecchio alla spalla del paziente, poi, piano piano la tecnologia ha preso il sopravvento. L’obiettivo è anche quello di riaccostare il medico al paziente tramite la fiducia, tramite i sentimenti che nascono dalle emozioni. Tutto ciò si può fare solo attraverso un’emozione oggettiva come l’arte figurativa (Danza e Musica su tutte)".
Per quel che riguarda il concorso, è aperto a tutti i medici ed ai pazienti con disabilità invalidante. Ma non solo. Sono ammessi al concorso anche coloro che non sopportano patologie invalidanti, anche se in un numero limitato.
Una sezione speciale è dedicata sia a pazienti di Oncologia Pediatrica che per quelli (pediatrici) affetti da altre patologie, comunque, limitative. Per la loro partecipazione al Concorso è necessario un nulla osta dei genitori.
La partecipazione è a titolo gratuito.
Il Concorso si suddivide in 4 sezioni: Grafica-Pittura-Cartapesta-Disegno. L’immagine di ogni opera, ad alta risoluzione, dovrà essere inviata per email entro il 30 settembre 2019.
Dalle opere presentate dagli artisti partecipanti al concorso ne verranno selezionate: 20 Opere di Grafica – 20 Opere di Pittura – 20 Opere di Cartapesta; dalle opere dai pazienti che non sopportano patologie invalidanti, ne verranno selezionate 10.
Dalle 20 opere ne verranno scelte 9 da premiare: 3 per la grafica, 3 per la pittura, 3 per la cartapesta.
Al primo classificato per ciascuna Forma d’Arte verrà consegnato un assegno per la somma di 500,00 euro. Al secondo classificato per ciascuna Forma d’Arte verrà consegnato un assegno per la somma di 300,00 euro. Al terzo classificato verrà consegnato un assegno per la somma di 200,00 euro.
Questo è il Coordinamento Progettuale: Donato de Giorgi (Presidente ordine dei Medici della provincia di Lecce); Cosimo Metrangolo (Presidente Commissione Cultura- Arte- Scienza- Spettacolo- Ordine dei Medici di Lecce).
Questi, invece, i componenti della Commissione: Michele Seccia, Imma Tempesta, Grazia Semeraro, Cesare Giannone, Ennio Brunetta, Caterina Pati, Gianni De Filippi, Stefania Mandurino, Luigi De Mitri, Pompea Vergaro.
CONDIVIDI

Daniele Martini

  • Image
  • Image
  • Image
  • Image
  • Image
    Commenti
    Commenti Fb

0 commenti:

Posta un commento