Scarafaggi in casa: eliminarli è anche una questione di salute


A nessuno piace avere degli insetti in casa, soprattutto se si tratta delle blatte. Il nostro cervello alla vista degli scarafaggi reagisce con un’innata sensazione di disagio e di disgusto,  anche se effettivamente non si tratta di insetti che ci possono mordere o pungere. La risposta è invece correlata alla possibilità che gli insetti che si annidano in casa siano effettivamente dannosi, sotto altri punti di vista. Del resto uno scarafaggio in casa può essere il campanello d’allarme per un’ampia infestazione, che magari si sta svolgendo da mesi sotto il nostro tetto. Diverse blatte che passeggiano per casa possono causare diversi problemi, gran parte dei quali da correlare anche alla nostra salute.

Il comportamento delle blatte

Le blatte sono animali gregari, che tendono a preparare dei nidi di dimensioni contenute, in diverse zone, non solo in casa. Prediligono luoghi poco illuminati, leggermente umidi e al riparo dal freddo; spesso trovano uno spazio di vita ideale nelle pannellature in legno, nelle contro soffittature, nelle intercapedini delle pareti, o anche all’interno di alcune tubature. Da queste zone possono accedere con facilità ad abitazioni e laboratori artigianali, alla ricerca di cibo. I loro alimenti preferiti sono quelli ricchi di zuccheri e amidi, in molti casi si tratta degli avanzi e dei resti che gettiamo nella spazzatura. Non per niente spesso le più ampie popolazioni di scarafaggi si possono trovare nei pressi di discariche o cassonetti, luoghi in cui la disponibilità di cibo è massima. Quando però la popolazione aumenta in modo importante, ad esempio durante i mesi estivi, allora le blatte si spostano fino alle abitazioni. Qui trovano pane per i loro denti, in tutti i sensi; del resto tutti noi possediamo una dispensa, più o meno grande, dove conserviamo farina, zucchero e diversi alimenti, come frutta e verdura, ma anche biscotti, pasta e così via.

Come si alimentano le blatte

Non è così facile trovare i resti di un’infestazione di blatte in casa. Prima di tutto perché in molti casi gli insetti sono attirati dalla spazzatura, soprattutto dal bidone dei resti organici, dove reperiscono tutto ciò che desiderano. Solo nel caso in cui la popolazione sia molto ampi si spostano anche all’interno di cassetti e mobiletti vari, potendo penetrare all’interno delle confezioni in carta e cartone. Questo tipo di attività avviene nelle ore notturne e cessa non appena la luce colpisce le zone interessate. In queste ore le blatte rilasciano sul cibo la loro saliva, si spostano su tavoli, lavelli e piani lavoro, defecano nei luoghi che ritengono più adatti. Il risultato può essere particolarmente nocivo per la nostra salute, visto che gli scarafaggi possono essere portatori sani di diverse malattie, causate da virus, batteri o anche da altri agenti patogeni. Sono infatti noti casi di persone che hanno contratto malattie come la tubercolosi proprio a causa degli scarafaggi che imperversavano nelle loro cucine. Questo dovrebbe farci comprendere come sia necessario debellare gli insetti, preoccupandosi anche quando si nota un singolo scarafaggio in casa. 
CONDIVIDI

Giornale di Puglia

  • Image
  • Image
  • Image
  • Image
  • Image
    Commenti
    Commenti Fb

0 commenti:

Posta un commento