Volley A1 maschile: le squadre che accedono ai playoff per la corsa allo scudetto Credem Banca

La SuperLega italiana di pallavolo maschile entra nel vivo della fase dei play off. Le 4 squadre che accedono alle semifinali per la corsa allo scudetto sono Modena, Civitanova, Trento e Perugia, quest'ultima campione in carica dopo la finale disputata lo scorso maggio al Pala Evangelisti contro la Cucina Lube Civitanova.

Analizziamo il profilo delle 4 formazioni proprio a partire dagli umbri che detengono il titolo.

Sir Safety Umbria Volley
Squadra più quotata nella corsa allo scudetto, la Sir Volley è stata fondata a Bastia Umbra nel 2001. Nella seconda stagione, viene promossa in Serie B2, per poi passare nella stagione 2004-2005 alla Serie B1. Il passaggio alla Serie A2 avviene solo nel luglio 2010, nonostante per ben 3 volte prima di allora la squadra avesse disputato la finale play-off di promozione. Promossa in A2, il club sposta la sede da Bastia Umbra a Perugia e cambia denominazione in Sir Safety Umbria Volley. La prima stagione della seconda divisione italiana è deludente e il club sfiora la retrocessione, ma l'anno successivo per la compagine umbra arriva la promozione nella massima serie grazie alla vittoria del campionato. La prima stagione giocata in Serie A1 si conclude con un sesto posto in regular season e con l'eliminazione ai quarti di play-off per la corsa scudetto. Nel 2013-14 raggiungono la finale dei play-off scudetto, quando i perugini vengono sconfitti dall'Associazione Sportiva Volley Lube. Nel 2015-16 vengono sconfitti in finale dal Modena Volley. Nel 2017-18 arrivano i primi importanti riconoscimenti, con la vittoria dello scudetto, ma anche della Coppa Italia e della Supercoppa italiana. Oggi la squadra è allenata da Lorenzo Bernardi, ritenuto uno dei pallavolisti più forti di sempre, nonché esponente della “generazione di fenomeni” che portò la nazionale italiana a vincere tre mondiali di fila.

Cucine Lube Civitanova
L'Associazione sportiva nasce a Treia (provincia di Macerata, Marche) nel 1990. In sole tre stagioni approda alla seconda divisione e l'anno successivo, a causa della mancata iscrizione di alcune società, arriva in massima serie pur avendo chiuso il campionato A2 al terzo posto. Nel 1995 fa perciò il suo debutto in A1 e già nel 1996-97 conclude con un ottimo quarto posto in regular season, raggiungendo i quarti di finale dei play-off scudetto. Nonostante diverse conferme a livello internazionale, il successo nel campionato italiano non arriva fino al 2005-06, quando batte in finale la Sisley Volley. Nel 2011-12 arriva anche il secondo scudetto, con la vittoria sulla Trentino Volley, e nel 2013-14 si laurea campione d'Italia per la terza volta. Nella passata edizione è proprio contro la Cucine Lube Civitanove che gli umbri vincono la finale conquistando il primo scudetto della loro storia.

Trentino Volley
Si tratta di una delle società sportive più titolate del Trentino Alto Adige. Fondata nel 2000 dall'imprenditore Diego Mosna, milita ininterrottamente in A1 dal 2000 ed ha già conquistato 4 scudetti, 3 Coppe Italia, 2 Supercoppe italiane, 3 Champions League e 5 Coppe del Mondo (un numero record). Il primo scudetto arriva alla fine della stagione 2007-2008. Nell'estate 2007 viene progettata la squadra che apre il ciclo d'oro della Trentino Volley. A guidare la formazione arriva dalla Dinamo Mosca Radostin Stoytchev, che porta con sé il secondo allenatore Sergio Busato. La rosa delle squadra viene rinforzata con elementi di primo piano come Nikolov e Kasiyski, oltre a Grbic, Jeroncic e Birarelli. La stagione si apre con l'immediata scalata della squadra verso le prime posizioni della classifica, finché il 7 maggio 2008, in un Palatrento tutto esaurito, viene vinta la finale contro Piacenza e la squadra si cuce sul petto il primo scudetto della sua storia. Da lì in avanti la squadra ha proseguito nel regalare grandi emozioni al mondo del volley italiano. Lo scorso anno, i gialloblu arrivano alle semifinali di play-off, sconfitti al PalaEvangelisti dai perugini, che più avanti si aggiudicheranno lo scudetto.

Modena Volley
Anche se la tradizione della pallavolo nella città di Modena è molto lunga, la società sportiva con la denominazione attuale nasce solo nell'estate 2013, quando la Pallavolo Modena cambia nome in Modena Volley. Nel 2014-15 arrivano i primi successi con la conquista della Coppa Italia, ma lo scudetto viene perso in finale contro il Trentino Volley. L'anno successivo è quello buono per vincere la Supercoppa italiana, la coppa nazionale e soprattutto lo scudetto, l'ultimo conquistato finora. Curiosità: l'inno ufficiale della squadra è stato scritto dai Modena City Ramblers, band conosciuta a livello nazionale ma con solide basi nel territorio d'origine.
CONDIVIDI

Giornale di Puglia

  • Image
  • Image
  • Image
  • Image
  • Image
    Commenti
    Commenti Fb

0 commenti:

Posta un commento