Francavilla Fontana: venerdì 15 febbraio secondo appuntamento con la rassegna Vico Castello

FRANCAVILLA FONTANA (BR). Venerdì 15 febbraio alle 18:30 presso la Biblioteca Comunale "Giovanni Calò" si terrà il secondo appuntamento della rassegna "Vico Castello" con la presentazione del libro "Nienti pi nienti voto a Chimienti - i brindisini al Parlamento dall'Unità d'Italia ai nostri giorni" (Hobos).
Dopo i saluti di Monica Albano, Amministratore Unico di Libermedia e gestore della Biblioteca Comunale, del Sindaco Antonello Denuzzo e dell’Assessore alla Cultura Maria Angelotti, prenderà la parola il prof. Gerardo Trisolino che dialogherà con il coautore del volume Vittorio Bruno Stamerra. Accoglienza ed intermezzi musicali saranno a cura degli studenti dell’ITST Fermi.
Sono stati complessivamente 77 i brindisini (nati o residenti nella nostra provincia) che dall'Unità d'Italia nel 1861 ad oggi, hanno conquistato la prestigiosa "medaglietta", come in gergo è definito lo speciale tesserino metallico di riconoscimento dei parlamentari (deputati e senatori). Il primo deputato eletto nel collegio di Brindisi, nel 1861, fu il concittadino medico garibaldino Cesare Braico, l'ultima, il 4 marzo scorso, è stata l'avvocato Valentina Palmisano da Ostuni. 
La ricerca di Tonia Marzo e Vittorio Bruno Stamerra non è la biografia dei parlamentari individuati, alcuni dei quali per il loro impegno politico e il potere espresso, hanno segnato la nostra storia, ma una significativa, sia pur semplice e sintetica, testimonianza del loro impegno a Montecitorio, come a Palazzo Madama o a Bruxelles. Prefazione di Nicola Colonna. 
La rassegna "Vico Castello", che si rinnoverà ogni 15 del mese con incontri che coinvolgeranno scrittori, musicisti e artisti, nasce in seno al Patto Locale per la lettura sottoscritto dall’Amministrazione Comunale di Francavilla Fontana, dagli Istituti scolastici, e da Associazioni, editori e liberi cittadini, con il fine di promuovere il principio che la conoscenza sia un bene comune e che il libro e la lettura siano strumenti insostituibili di accesso alla conoscenza medesima. 
CONDIVIDI

Daniele Martini

  • Image
  • Image
  • Image
  • Image
  • Image
    Commenti
    Commenti Fb