Lecce: venerdì 18 gennaio incontro "La Cina si avvicina: quali opportunità per lo Sviluppo Locale?"

LECCE. Venerdì 18 gennaio 2019, alle ore 9.30 nell’aula "Fermi" dell’edificio "Aldo Romano" (complesso Ecotekne, via per Monteroni, Lecce) è in programma l’incontro "La Cina si avvicina: quali opportunità per lo Sviluppo Locale?", organizzato nell’ambito progetto KITFEM (Knowledge and Innovation in, To and From Emerging Markets), cui partecipa anche il Dipartimento di Ingegneria dell’Innovazione dell’Università del Salento.
L’acronimo del progetto ne rappresenta i temi e gli ambiti: le dinamiche della conoscenza e dell’innovazione e i mercati emergenti. Finanziato dall’Unione Europea (Horizon 2020 research and innovation programme), il progetto mette assieme una rete di 14 partner accademici, imprenditoriali e istituzionali provenienti da nove paesi in quattro continenti. Sito web: https://www.cunef.edu/web/kitfem
L’incontro di venerdì è uno dei "KITFEM Caffè", che hanno l’obiettivo di informare i principali attori accademici, imprenditoriali e istituzionali locali, ma anche il pubblico in generale, sulle tematiche affrontate nelle attività di progetto che possono essere di interesse per il territorio. Vengono favoriti, in particolare, l’incontro e la discussione tra attori che sul territorio svolgono o hanno interesse a svolgere attività e iniziative di cooperazione accademica, imprenditoriale e istituzionale (collettive o singole) con le realtà internazionali coinvolte nel progetto.
In questo caso si parlerà della Cina, contesto privilegiato delle attività di progetto svolte dal Dipartimento di Ingegneria dell’Innovazione (responsabile il professor Claudio Petti), analizzando opportunità e sfide della rinnovata apertura internazionale del Paese per il tessuto locale.
L’incontro si articolerà in due parti: la prima dedicata a una panoramica sull’iniziativa della Nuova Via della Seta, gli investimenti che la caratterizzano, le opportunità e le modalità, gli approcci e le esperienze utili a trarne benefici da parte di territori ed imprese; la seconda sarà più orientata alle piccole e medie aziende, con l’obiettivo di offrire prospettive ed esperienze su come concretamente approcciarsi al mercato e agli operatori imprenditoriali cinesi.
CONDIVIDI

Daniele Martini

  • Image
  • Image
  • Image
  • Image
  • Image
    Commenti
    Commenti Fb