Ostuni. Il Giudice di Pace conferma: "La zona ZTL segnalata in modo evidente e chiaro"

OSTUNI (BR). Il giudice di Pace di Brindisi ha confermato in alcuni recenti sentenze che le indicazioni per "allertare" l’utente dell’imminente ingresso nella Zona a traffico limitato del Centro storico di Ostuni sono "evidenti e chiare". 
"Dalla documentazione prodotta dalle parti in causa" si legge nella sentenza "risulta in maniera chiara l’apposizione in alto di un cartello di divieto di circolazione con la dicitura 'zona a traffico limitato' e in basso un evidente segnale luminoso che indica che il varco è attivo". 
Il Giudice di Pace ha quindi chiarito uno degli aspetti che avevano costituito oggetto di ricorsi alla Contravvenzioni elevate dal Comune di Ostuni a seguito di ingresso senza autorizzazione nella Ztl del centro storico. 
Anche per altri rilievi mossi alle contestazioni e sanzioni del Codice della strada irrogate dal Comando di Polizia Locale di Ostuni, il Giudice di Pace  ha ritenuto in più occasioni la legittimità dei verbali di accertamento rigettando i ricorsi. 
Ancora più favorevoli le pronunce della Prefettura sui ricorsi in via amministrativa; l’ufficio territoriale del Governo ha accettato la tesi del Comando di Polizia Locale di Ostuni rigettando i ricorsi con la conseguenza del raddoppio della sanzione pecuniaria in danno dei trasgressori. 
Di conseguenza la maggior parte dei ricorsi avverso le contravvenzioni per accesso non autorizzato nella Ztl sono state respinte. 
Con l’obiettivo di garantire il rispetto del codice della strada il Comando di Polizia Urbana del Comune di Ostuni nelle ultime settimane si è dotato di alcuni palmari in grado di gestire le contravvenzioni in formato elettronico. 
Con il palmare l’accertatore può effettuare rilievi fotografici utili  per verificare la targa, la posizione del veicolo o per imprimere ogni qualsivoglia informazione utile in caso di contenzioso. 
I palmari consentiranno di garantire una maggiore precisione e puntualità del servizio limitando le possibilità di errore nella trascrizione su strada degli elementi necessari ed indispensabili per la redazione dei verbali di accertamento. Le apparecchiature in dotazione consentiranno inoltre con specifiche applicazioni telematiche di prossima dotazione di rilevare i mezzi sprovvisti di copertura assicurativa o di revisione. 
CONDIVIDI

Daniele Martini

  • Image
  • Image
  • Image
  • Image
  • Image
    Commenti
    Commenti Fb

0 commenti:

Posta un commento